Forse

Forse questa volta il Bandana ha davvero fatto male i suoi conti andando ad attaccare in maniera violenta la Presidenza della Repubblica.
E’ una scelta difficile da spiegare anche ai più ottusi sostenitori del nano, figuriamoci al popolino, che alla massima carica dello Stato bene o male è attaccata. Vuoi perchè in fondo tra tutte le figure politiche italiane è quella che in teoria ha meno potere, e quindi è quella che meno può mangiare allle spalle del suddetto popolo; vuoi anche perchè ci si porta dietro ancora figure come Pertini e Scalfaro integerrimi servitori dello Stato (altri non me ne vengono), ma alla fine agli italiani la Presidenza della Repubblica è una istituzione che piace. La prova è nel fatto che comunque a lei ci si rivolge come ultima speranza d’opposizione, e se critiche a volte son venute è solo perchè forse ci piacerebbe che qualche poterino in più lo avesse nel fermare certi giochi sporchi, non solo quello di garantire le regole del gioco politico e istituzionale.
Altro errore, ancora più grave forse, è quello di attaccare in maniera becera e vergognosa Beppino Englaro, dicendo a chiare lettere che per lui Eluana è solo un peso, dimostrando una insensibilità enorme, ma come da personaggio in fondo. Un errore, perchè gli italiani sono come sono, ma a volte la capacità di figurarsi nei panni degli altri ce l’hanno, e chiunque ha avuto in famiglia almeno una esperienza dolorosa, sa che sperare che una persona smetta di soffrire è naturale e umano. Sono tutte cose queste che vanno ad intaccare quella fiducia nel nanetto che lui crede infinita, ma che infinita si spera non sia.
Preoccupa il fatto che contrariamente alle sue abitudini, sue del nano, questa volta non ha smentito nulla delle cose enormi che ha dichiarato, segno che questa volta è deciso a portare avanti lo scontro.
In effetti la posta in gioco è molto alta e non è manco una cosa nuova il modo in cui si sta procedendo. Questa volta non c’è un ministro socialista massacrato, come fece quell’altro dalla mascella volitiva, ma l’esasperazione è la stessa, l’opposizione evanescente pure, e in gioco c’erano le stesse cose, la vita democratica del paese (sempre quel poco che ce ne è rimasta).
L’altra volta andò nella maniera che sappiamo, questa volta non saprei dire. Chi lo sà, forse questa volta ha davvero fatto male i suoi conti. Forse.

7 Risposte

  1. Ogni giorno ne spara una: da ieri si è accorto di una Costituzione filosovietica …. Brinderà con Putin?

  2. Oltre che pensarlo io lo spero vivamente perchè questa volta, forse non se ne rende neppure conto, il che peggiora la situazione, ha oltreppasato ogni limite. Ogni ora che passa aggiunge una “perla”. Possibile che non cè nessuno del suo clan che gli suggerisca di fermarsi direi nel suo stesso interesse?

  3. Sai Rouge? Credo che ‘stavolta abbia quasi fatto autorete…O, almeno, lo spero.

  4. Lo speriamo tutti. Il fatto è che se passa ‘sta cosa si apre una breccia da cui farne passare decine di altre. E il tutto con la benedizione papale!!!Ma porca di quella @###@@##

  5. Per lui, questa sarà l’occasione per cambiare la Costituzione o il nostro stato di diritto, mentre ci distrae appoggiando i cattolici nello scontro poco etico contro Eluana.gio

  6. Forse, o forse mentre tiriamo un sospiro di sollievo questo:- nella legge sicurezza mette una norma ammazza libertà (su internet) d’espressione da far paura;- istituisce le ronde padane legalizzandole;- eroga dei fondi anticrisi che fanno ridere i polli;- allestisce una piattaforma satellitare con raiset, mediaset e la settetet per diventare ancora più ricco;- costringe per legge i medici a denunciare gli irregolari che si ammalano;- comunque insieme all’amico Di Pietro vota una legge sul testamente biologico che sembra scritta da Ruini.Forse riesce a mettercelo in culo lo stesso e Napolitano ne esce comunque indebolito…

  7. @ Gio: arriverà anche a quello,temo.@ Russo: E’ ormai un giochetto collaudato, spostare l’attenzione per far passare nel silenzio le peggio porcate. Scrivi, Russo, scrivi.

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: