L’ ultimo imperattore

L’Impera(t)tore oggi prende possesso della sua nuova residenza. Lo fa in maniera sobria, spendendo “solo” 150 milioni di dollari, alla faccia della crisi. Ormai tutta la politica Usa da molti anni si riduce a un carrozzone puramente spettacolare, tanto che fatichi a distinguere tra la cerimonia di insediamento del nuovo eletto e gli Mtv Music Awards, che tanto in entrambi ci trovi Beyoncè e gli U2, e di contenuti ne trovi più nella seconda manifestazione che non nella prima.
Il Bandana intanto è rimasto a casa; alla manifestazione manca dunque il comico, ma meno male. Una figura di merda in mondovisione sarebbe stato troppo pure per lui.
Annunci

6 Risposte

  1. Almeno una notiza positiva c’è …

  2. Ma Rouge che cattivone 😀 È un evento storico… io me lo guardo alla TV 😛 Almeno Barack è simpatico, questo devi darglielo 😉

  3. E’ che sono scettico su tutto quello che è targato Usa (tranne pochi casi). Facciamo così: se lo faranno secco vorrà dire che era un buon presidente. 🙂

  4. L’Italia fa sentire il suo peso nella diplomazia mondiale: il catering è italiano…Sussurri obliqui

  5. Cazzo, hai scritto qualcosa contro Obama! Oh cazzo, cazzo, cazzissimo. Seguirò il tuo blog, mon dieu!

  6. @ Pasukanis: non credo di essere stato l’unico. O no?Benvenuto.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: